seminario redemptoris mater medelli

Nuovi Presbiteri dal Seminario Redemptoris Mater di Medellin

Nuove ordinazioni presbiterali di diaconi formati nel Seminario Missionario Diocesano Redemptoris Mater di Medellin.

Articoli per il Natale - Holyart.it

Con un post della pagina ufficiale del Seminario su Facebook sono state partecipate al mondo queste nuove ordinazioni di presbiteri diocesani con una vocazione missionaria.

Il Seminario Diocesano Missionario di Medellin fu eretto nel 1990 dal Cardinale Alfonso López Trujillo, come risposta all’invito di San Giovanni Paolo II, che ispirato dal Concilio Vaticano II, chiamava la chiesa a nuove vie di evangelizzazione per l’uomo, angosciato nel mezzo di una società che iniziava a crollare.

La costruzione di questo seminario è stata realizzata in più fasi; la prima, durata circa un anno, vide la costruzione dell’edificio con le stanze dei seminaristi e fu costruito il Santuario della Parola, in coincidenza con l’inaugurazione vi fu l’ordinazione dei primi quattro presbiteri il 29 giugno 1993. La solenne dedicazione della cappella avvenne 9 novembre 1996, dopo 6 anni di attività in seminario.

Sono da sinistra a destra: Pbro. Jonny Palomo, pbro. Joaquin Torres, Mons. Ricardo Tobón Restrepo e pbro. Matte Cellent.
Congratulazioni ai nuovi presbiteri! E grazie a tutti coloro che ci hanno accompagnato in questo giorno.

Iscriviti Gratis!

Ricevi le notizie importanti via email

Sono consapevole che le email sono gestite con MailChimp ( more information )

La tua privacy è importante: non diffonderemo mai il tuo indirizzo email. In ogni momento potrai annullare l'iscrizione

Giovanni Nocera

Ho pensato e curo personalmente Shema.it dal 2018, per raccogliere e raccontare notizie sulla nuova evangelizzazione promossa dal Cammino Neocatecumenale.

Sono sposato e padre di tre bambini. Nato ad Agrigento, vivo a Roma da più della metà della mia vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.